COME COMPORTARSI IN CASO DI EMERGENZA

118

Chiamare i soccorsi in caso di pericolo può sembrare una cosa scontata, ma per molte persone non lo è. Inoltre non tutti sanno cosa dire e fare prima e dopo aver chiamato i soccorsi. Vediamo quindi le buone norme da seguire quando chiamiamo i numeri di emergenza.
Segnalare la località precisa, la via, il numero civico, l'eventuale scala e piano facendo molta attenzione a fornire il cognome che è scritto sul campanello.
Fornire il numero di telefono da dove chiamate.
Lasciare libero il numero fornito come recapito ai soccorsi perché potrebbe essere utilizzato dalla centrale operativa per domandare altre indicazioni o per consegnare importanti istruzioni di emergenza.
Indicare il numero di persone coinvolte e le condizioni in cui versano. Fornire età e sesso degli individui coinvolti. Comunicare lo stato di coscienza (assente o presente) e se la persona migliora o peggiora (anche richiamando). Segnalare l’andamento del respiro (regolare, irregolare, assente). Riferire come si presenta la cute (rosea, cianotica, sudata, pallida, fredda, calda)
Segnalare situazioni di pericolo imminente e/o potenziale (crolli, fughe di gas, incendi ecc).
IN ATTESA DI SOCCORSI Cosa fare
  • Attenersi alle disposizioni telefoniche date dal personale del 118.
  • Coprire il paziente e proteggerlo dall’ambiente.
  • Incoraggiare e rassicurare il paziente.
  • In caso di incidente, non ostacolare l’arrivo dei soccorsi e segnalare il pericolo ai passanti.
  • Cosa non fare
  • NON lasciarsi prendere dal panico.
  • NON spostare la persona traumatizzata se non strettamente necessario per situazioni di pericolo ambientale (gas, incendio, pericolo di crollo imminente, ecc.).